Cerca
  • CM Racing

Si conclude con una caduta la domenica di Krummenacher e del CM Racing Team a Jerez


Giornata da dimenticare per il CM Racing Team, all’interno di un weekend altrettanto da dimenticare. Dopo la scomparsa di Dean Berta Vinales avvenuta ieri, e la sospensione di tutte le attività in pista previste per la giornata, si è deciso oggi su volontà della famiglia Vinales di scendere in pista, ed è dunque andata in scena Gara 2 del campionato mondiale Supersport. Il CM Racing Team e Randy Krummenacher hanno dato il massimo, ma la loro corsa si è interrotta poco prima della bandiera a scacchi.


Prima della corsa è andato in scena il Warm Up, dove Krummenacher ha brillato. Il pilota svizzero infatti ha mostrato un ottimo passo in ottica gara, concludendo otto giri ed ottenendo la seconda posizione, a 128 millesimi dalla vetta. Alle 12.30 è scattata la corsa: Krummenacher è scattato bene dalla quinta casella conquistata ieri, ma un contatto con Oncu lo ha costretto a concludere il primo giro in decima posizione.


Il pilota svizzero ha cercato dunque di rimontare, ma il traffico ed i numerosi duelli lo hanno rallentato. All’ultimo giro Krummenacher ha cercato di conquistare la nona posizione duellando con Manzi, ma un contatto con quest’ultimo alla curva sei lo ha portato ad incappare in una caduta, che ha dunque concluso anzitempo la corsa del numero 21.


Termina dunque con uno zero il fine settimana del CM Racing Team, ora sesto nella classifica riservata ai team con 199 punti. Il team romano e Krummenacher torneranno in pista il prossimo fine settimana (1-2-3 ottobre) sul circuito di Portimao, per il decimo appuntamento del campionato WorldSSP.


Risultati gara #ESPWorldSBK

P1 – Dominique Aegerter (Yamaha)

P2 – Philipp Oettl (Kawasaki)

P3 – Niki Tuuli (MV Agusta)

P4 – Manuel Gonzalez (Yamaha)

P5 – Federico Caricasulo (Yamaha)

RIT – Randy Krummenacher (CM Racing Team, Yamaha)


Randy Krummenacher: E’ stato un weekend difficilissimo, in primo luogo per il drammatico incidente nel quale il giovane Dean Berta Vinales ha perso la vita. Oggi però le cose sono tornate ad un’apparente normalità e siamo scesi in pista anche se con un’infinita tristezza nel cuore. Purtroppo sin dalle prime fasi della gara mi sono trovato invischiato nel traffico, perdendo del tempo che non sono più riuscito a recuperare: è un peccato perché in gara non sono riuscito minimamente a mantenere il ritmo avuto nelle prove. All’ultimo giro ero in lotta con Odendaal e Manzi per l’ottava posizione, ma durante il sorpasso su Manzi sono stato buttato fuori, così la mia corsa è terminata con una caduta. Voglio chiudere questa domenica con un pensiero speciale per i familiari, il team e gli amici, di Dean Berta Vinales, ai quali auguro tanta forza”.


Manuel Cappelletti (Team Director): Innanzitutto tutto il team porge le sue più sentite condoglianze alla famiglia di Dean Berta Vinales. La gara oggi è stata difficile: al via abbiamo avuto un contatto con Oncu, che credo dovrebbe stare più tranquillo, che ha complicato i nostri piani. Rispetto alle giornate scorse le condizioni sono mutate, e ci è servito tempo per adattarci alla minor aderenza presente in pista. All’ultimo giro purtroppo un contatto ha portato alla caduta di Randy, terminando nel modo peggiore una gara complicata. Le aspettative erano certamente più alte, ma ora dobbiamo subito voltare pagina e pensare a Portimao”.




56 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti