Cerca
  • CM Racing

Sara Sanchez splendida seconda al Mugello. Giornata difficile per Gianico e Valentino


Giornata dalle mille emozioni quella odierna per il CM Racing Team, alle prese con il sabato del primo round del Campionato Italiano Velocità 2021, che ha visto svolgersi le prime gare della nuova stagione. Quest’ultima è partita nel migliore dei modi per Sara Sanchez, in grado di conquistare una splendida seconda posizione, mentre alcune difficoltà hanno ostacolato Nicola Gianico e Gabriele Valentino.


Il day 2 della Women’s European Cup è iniziato con la seconda sessione di qualifica, fondamentale per Sanchez dopo la squalifica incassata al termine del primo turno. Desiderosa di rivalsa Sara è scesa in pista con il massimo della concentrazione, riuscendo a conquistare la terza piazza grazie al crono di 2’11”444.


Poche ore dopo è andata in scena gara 1, dove Sanchez si è subito messa in mostra con un’ottima partenza, che le ha consentito di conquistare la testa della corsa sin dalla prima curva. Nelle tornate successive Sara è riuscita a restare nel gruppo di testa, formato da un totale di cinque pilote.


Iniziato l’ultimo dei dieci giri previsti in quinta piazza, Sara è riuscita gestire le ultime fasi della corsa con intelligenza, sfruttando il gioco delle scie sul traguardo e regalando al CM Racing Team uno splendido terzo posto. Le sorprese non sono però finite con la bandiera a scacchi, dato che complice la squalifica di Sabrina Della Manna, transitata seconda sul traguardo, Sara ha conquistato una ancor più preziosa seconda posizione.


Anche in Superport 300 la giornata si è aperta con il secondo turno di qualifiche, che ha visto Gianico non riuscire a migliorare il proprio crono, dovendosi accontentare della 18° casella sulla griglia di partenza. Sessione importante invece per Valentino, che dopo la caduta di ieri ha potuto mettere insieme i primi giri delle sue qualifiche, ottenendo la 36° posizione.


Nel pomeriggio è andata in scena gara 1, che ha visto entrambi i piloti migliorare la propria posizione di partenza. Scattato in maniera negativa, Gianico è riuscito nel corso dei dodici giri previsti a recuperare alcune posizioni, sino a sfiorare la zona punti concludendo la corsa in 17° posizione. Otto invece le posizioni recuperate da Valentino, 28° al traguardo ma soprattutto in grado di acquisire tante informazioni in vista sia di gara 2 che del prosieguo del campionato.


Giornata di prove ufficiali invece per Manuel Bastianelli, che ha avuto modo di conoscere nuovi dettagli della sua Ducati Panigale 955. Dopo aver concluso la sessione del mattino in nona piazza, nel pomeriggio il pilota supportato dal CM Racing Team non è riuscito a migliorare il proprio crono, dovendosi accontentare della decima casella sullo schieramento.


La giornata di domani si aprirà con la seconda gara della Women’s European Cup, prevista alle ore 11 e dalla durata di dieci giri, alla quale farà seguito l’unica corsa in programma del National Trophy 600, che scatterà alle ore 11.40 e sarà anch’essa sulla durata di dieci passaggi. Alle 13 sarà invece la volta di gara 2 della Supersport 300, dalla durata di 12 giri. Tutte le gare saranno saranno visibili in diretta sulla pagina Facebook del Campionato Italiano Velocità e sui siti Motosprint, Eleven Sport, civ.tv e MS MotorTV.


Sara Sanchez: “La gara è stata una vera battaglia, ma sono davvero felice di aver conquistato la seconda posizione. Non è stato facile ottenere questo risultato, quindi sono consapevole che dobbiamo ancora lavorare tanto in vista di domani, ma intanto possiamo goderci questo bellissimo podio. Grazie al CM Racing Team per il supporto".


Nicola Gianico: “La gara non è andata come volevo, principalmente a causa di una brutta partenza che mi ha costretto ad una gara di rimonta. Partendo indietro è difficile arrivare nelle prime posizioni, ma non impossibile, e domani darò il massimo per ottenere un buon risultato”.


Gabriele Valentino:“Questa prima gara mi ha insegnato davvero tante cose, che certamente mi serviranno per il futuro. Dopo una buona partenza ho cercato di mantenere un passo costante, che mi ha permesso di recuperare alcune posizioni. Dopo pochi giri però ho avvertito tanta fatica, così ho cercato di portare la moto al traguardo. Il risultato ovviamente non mi soddisfa, ma sono consapevole di poter migliorare sotto vari aspetti”.




38 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti